IXCANUL VOLCANO ALLA BERLINALE

ixcanul volcano berlinaleIXCANUL VOLCANO ALLA BERLINALE.

PRESENTATO ALLA 65°BERLINALE, VINCE IL PREMIO ALFRED BAUER – NUOVE PROSPETTIVE, IL FILM, ESORDIO PER IL REGISTA JAYRO BUSTAMANTE, IN ARRIVO DAL GUATEMALA. E POI TUTTI I VINCITORI DEL FESTIVAL.

Salutato come uno dei film-rivelazione della Berlinale, e accolto con entusiasmo da pubblico e critica, il film è ambientato in Guatemala, nel cuore di comunità di etnia maya: un mondo immerso in una natura selvaggia, e sospeso tra credenze ancestrali ed echi lontani di modernità. Il regista che è al suo esordio, Jayro Bustamante ha vinto il premio Alfred Bauer – nuove prospettive, ieri sera nel corso della cerimonia di chiusura del Festival di Berlino. Protagonista di Ixcanul Volcano è la giovanissima María, che vive e lavora con la sua famiglia in una piantagione di caffè ai piedi di un vulcano. Nonostante sogni di andare nella “grande città”, la sua condizione non le permette di cambiare il suo destino: a breve la aspetta un matrimonio combinato. L’unica via d’uscita si chiama Pepe, un giovane tagliatore di caffè che sogna di andare negli Stati Uniti. Ma dopo promesse e incontri clandestini, Pepe se ne va, lasciando María sola e incinta. Più tardi, il morso di un serpente la porterà in quel “mondo moderno” che ha sognato così tanto, e che le salverà la vita. Ma a che prezzo. Uscirà in Italia distribuito da Pathenòs e Lucky Red.

I VINCITORI DELLA BERLINALE.

L’Orso d’oro è andato al film “Taxi” del regista iraniano Jafar Panahi, realizzato nonostante i divieti in Iran (lui stesso non può uscire dal paese), che racconta la giornata di un improbabile conducente di taxi per le strade di Teheran. Durante la cerimonia di premiazione l’Orso d’oro è stato ritirato da alcuni membri della famiglia di Panahi, tra cui sua nipote, che è salita sul palco ed è stata accolta dal presidente di giuria Darren Aronofski. Il Gran Premio della Giuria è andato al regista cileno Pablo Larraìn per “El Club”, film su una casa di riposo per preti pedofili. Per la miglior regia sono stati premiati ex aequo il regista rumeno Radu Jude per “Aferim” e la regista polacca Malgorzata Szumowska per “Body”. E come indicato sopra Jayro Bustamante con “Ixcanul Volcano” con il premio Alfred Bauer – nuove prospettive.

Per vedere i video della cerimonia di premiazione clicca qui.
Per vedere la press conference di Ixcanul Volcano alla Berlinala clicca qui.

ixcanul Volcano Berlinaleixcanul Volcano Berlinaleixcanul Volcano Berlinaleixcanul volcano berlinale

Redazione – who has written posts on Nordest Boulevard.